Tutti gli articoli di aglianesevolley

Serie C, nulla da fare contro un Buggiano da applausi

Bisogna prendere atto della differenza dei valori in campo: l’Am Flora Buggiano si è imposta con merito sulla nostra prima squadra, ancora priva di capitan Bartolini ed Erika Velli: 3-0 (17, 13, 19 i parziali) in poco meno di un’ora e mezza di gioco. La quarta giornata di andata del girone C del campionato di serie C ha parlato chiaro: saranno Buggiano e Viva Volley Prato a contendersi il primato in classifica. Per il Volley Aglianese, la possibilità di arrivare terzi.

Con signorilità, coach Federico Guidi ammette. “Purtroppo è semplice commentare questa gara: Buggiano ha dominato la partita, non siamo mai stati in grado di impensierire i nostri avversari. Dobbiamo rimettere in ordine diversi aspetti, prioritariamente il muro/ difesa…

L’unica medicina possibile è rimettersi al lavoro con impegno e dedizione: sabato prossimo avremo un altro impegno proibitivo: l’obiettivo sarà cercare di far fare fatica al Viva. Buggiano è una squadra forte, per starle dietro avremmo dovuto dare il 110%“.

Volley Aglianese: Belli 2, Maini 1, Fasola 1, De Stefano 7, Fedini 2, Giusti (L) 1, Pagli 2, Irene Quadrino (L) 0, n.e. Bini, Romanelli 8, Frashri 2, Niccolai 0, Sofia Quadrino 5.

Am Flora Buggiano: Del Rosso (L) 0, n.e. D’Annibale, n.e. Mazzuola, Bettaccini 4, Frediani 6, Grosso 12, Goretti 2, Mostardini (L) 0, n.e. Maccioni, Falseni 15, Fenili 12, n.e. Nishaj.

“Parliamone con loro” / Falseni e Frediani in coro: “Dovremo fare molta attenzione all’Aglianese”

La prima squadra del Volley Aglianese tornerà in campo domani pomeriggio, con inizio alle ore 17 al palazzetto dello sport ITC Capitini di Agliana, per affrontare l’Am Flora Buggiano, capolista del gruppo C del campionato di serie C con 6 punti assieme al Viva Volley Prato (Buggiano e Viva Volley devono recuperare lo scontro diretto).

Per parlare dell’incontro, valido per la quarta giornata del girone di andata, ecco due eccellenti pallavoliste, le schiacciatrici Rita Falseni e Alessia Frediani, portacolori dell’UPV Buggiano. Rita, che lavora nel ristorante di famiglia, fa l’allenatrice del giovanile a Buggiano e studia Scienze Motorie all’Università di Firenze, è il capitano dell’équipe, Alessia, che è infermiera, dal prossimo 1° marzo sarà in forza all’Ospedale Santi Cosma e Damiano di Pescia.

Grintose in campo, simpatiche fuori: ricche di talento. “Giocare contro l’Aglianese, specie ad Agliana, non è mai semplice: perché è una compagine pugnace – sostengono all’unisono – capace di non mollare mai, attenta in ricezione e difesa, che sa attaccare. Una formazione da prendere con le molle.

Tra l’altro, non abbiamo bei ricordi: contro l’Aglianese abbiamo visto sfumare la promozione in serie C qualche stagione fa, perdendo entrambe le gare dei playoff. Singolare il destino di quella annata sportiva: vincemmo entrambi i confronti della regular season e perdemmo quelli… più importanti“.

Ci sarà, quindi, un sano desiderio di rivalsa. Ci godremo la sfida in diretta sulla pagina Facebook della società. In bocca al lupo ad ambedue le contendenti.

Rita Falseni

Alessia Frediani

Col Delfino Pescia una sconfitta onorevole

Turno infrasettimanale amaro per la prima squadra del Volley Aglianese, superata 3-2 (25-17, 24-26, 23-25, 25-21, 15-12 i parziali) tra le mura amiche del palazzetto dello sport ITC Capitini dalla Pallavolo Delfino Pescia.

Abbiamo fatto un passo indietro dal punto di vista tecnico, ma confermato che siamo una squadra che sa combattere – il commento del coach nerovere Federico Guidi -. Dobbiamo crescere nei fondamentali di seconda linea (ieri soprattutto in difesa). Peccato, perché non siamo riusciti a mettere Pescia in difficolta come avevamo preparato.

Loro hanno fatto dei cambi di formazione efficaci: sono stati più equilibrati, hanno esaltato il loro modo di giocare. Peccato anche per qualche svista arbitrale a nostro danno: avremmo potuto chiudere 3-1 senza 3, 4 palloni fischiati contro di noi nel quarto set. Gli errori, però, fanno parte del gioco“.

“Parliamone con loro” / Emily Bontà: “Giocheremo col sangue agli occhi”

Alla vigilia della partita con la Pallavolo Delfino Pescia (domani sera, con inizio alle 20.30, al palazzetto ITC Capitini di Agliana), valida per la terza giornata di andata del girone C del campionato di serie C, abbiamo ascoltato l’opinione di Emily Bontà, la talentuosa alzatrice da 4 stagioni portacolori della squadra valdinievolina.

Nata a San Miniato il 18 giugno del 1995, ex Castelfranco, Emily è pallavolista, allenatrice nel settore giovanile pesciatino e ragioniera a Castelfranco.

Come l’Aglianese, anche noi arriviamo dalla serie D. Nella passata annata sportiva, interrotta dalla pandemia di Covid, affrontammo e battemmo 3-0 le neroverdi, ma non fu semplice. Agliana è una formazione che sa giocare a pallavolo: sa buttare la palla in terra, batte, riceve e difende bene. Ho la sensazione che entrambe le compagini giocheranno col sangue agli occhi: sarà una di quelle partite durissime. E tu per chi farai il tifo?“.

Brava e simpatica, Emily. Non credete?

Uno stop sul nostro percorso di crescita

La prima squadra del Volley Aglianese soccombe 3-1 (25-14, 25-21, 23-25, 25-21 i parziali) nel derby di Prato sponda-Ariete Volley Project dell’ex Irene Morotti. Ma nessuno si allarmi, come fa capire il tecnico neroverde Federico Guidi.

C’era da attendersi un Ariete aggressivo, specie dopo il netto k.o. col Viva Volley Prato, e così è stato: la formazione pratese ha buonissimi valori. Dal canto nostro, non abbiamo avuto un approccio felice, con una ricezione sin troppo fallosa. Poi, pian piano, siamo entrati in partita, giocando pure alla pari e, forse, meritando di giocarci il tie-break.

Fa parte del nostro percorso di crescita: la compagine è giovane, può incappare in questo tipo di gare. Il nostro tallone d’Achille è la ricezione, fondamentale nel quale possiamo, dobbiamo migliorare: ne abbiamo tutte le possibilità. Adesso sotto con gli allenamenti“.

In campo sono andate Belli (poi Maini) al palleggio, De Stefano opposta, Fasola (Fedini) e Romanelli centrali, Pagli e Sofia Quadrino bande, Giusti libero. Sono entrate anche Frashri e Caterina Niccolai.

Ci attendono due gare nello spazio di due giorni: giovedì 25 febbraio, con inizio alle 20.30 al palazzetto ITC Capitini di Agliana, contro la Pallavolo Delfino Pescia, reduce da un sofferto 3-2 a Quarrata, e sabato 27 febbraio – fischio d’avvio alle 17 al “Capitini” – contro l’Am Flora Buggiano, che evoca splendidi ricordi.

Ci attende anche il numero 149 del nostro giornale, “Sunlight Players News“, in uscita giovedì.

Il Volley Aglianese 2020-2021

“Parliamone con loro – 2”: Matilde Bartolini

di Gianluca Barni

Ecco anche le sensazioni di Matilde Bartolini, ottima alzatrice dell’Ariete Prato Volley Project, in vista della partita di domani con le nostre portacolori. L’ex regista del Blu Volley Quarrata conferma che il gruppo pratese è davvero composto da Persone (con la P rigorosamente maiuscola).

Affrontiamo Agliana, reduce da una vittoria e con un entusiasmo diverso dal nostro… È una squadra ostica, che ci darà filo da torcere sicuramente. Ricca di esperienza, con un gruppo ben solido da anni. Ho molta fiducia nelle mie compagne, però, ho fiducia nelle ‘piccole’, che hanno un potenziale non da poco, e ho fiducia nelle ‘grandi’, per l’esperienza di ciascuna. Ci manca di scioglierci un po’ e dimostrare quello che davvero valiamo. Noi ce la metteremo tutta, su ogni pallone“. Poi si vedrà: belle le parole della palleggiatrice.

Una perla per Guidi: contro l’Ariete festa a prescindere per la centesima panchina in neroverde

Federico Guidi, il coach della prima squadra del Volley Aglianese, è… centenario! No, non è invecchiato tutto d’un colpo diventando papà (forza e coraggio, i sacrifici di oggi saranno ripagati): domani, nel derby di Prato contro l’Ariete, festeggerà la 100a presenza sulla panchina neroverde (sinora 99 gare con 64 vittorie e 35 sconfitte, ma una è la semifinale di ritorno dei playoff e quindi… ).

Per Federico domani un altro gran bel traguardo: le 270 panchine nei campionati pallavolistici regionali, ovvero tra serie D e C maschili e femminili. Al nostro tecnico non possiamo che rivolgere un forte, fortissimo in bocca al lupo per altri 100 (facciamo mille?) di questi giorni.

Da Prato, sponda-Ariete, con una signorilità di pochi, la centrale Irene Morotti gli rende omaggio. “I complimenti per il traguardo tagliato sono d’obbligo. È un allenatore in gamba, molto tenace, che non ho mai avuto il piacere di avere dalla stessa parte della rete. C’è stima reciproca: gli faccio un grande in bocca al lupo, però mi perdonerà se spero che possa festeggiare in un’altra occasione“. Scusiamo Irene? Certamente.

“Parliamone con loro”

di Gianluca Barni

In questa nuova rubrica, chiaro omaggio al “Riparliamone con loro” del mitico Sandro Ciotti, programma del lunedì mattina di Radio Rai in voga negli anni Ottanta e dedicato al campionato italiano di calcio di serie A, ospitiamo le parole di un’avversaria del Volley Aglianese.

Stavolta la rivale è splendida e ci fa piacere iniziare da lei: si tratta di una ex atleta neroverde, la centrale Irene Morotti, attuale portacolori dell’Ariete Prato Volley Project.

Giocare contro Agliana per me è sempre un’emozione. Ho sempre pensato che fosse un po’ un’isola felice, forse perché degli anni (ormai lontani) passati là conservo dei ricordi bellissimi pallavolisticamente parlando, visti i numerosi traguardi raggiunti (campionati provinciali under 16 e 18, promozione in serie D), ma soprattutto a livello umano: allenatori, compagne, dirigenti saranno sempre nel mio cuore!

Perciò entrare in campo sarà un’emozione doppia, ne sono sicura! Domani (dalle ore 18, al palazzetto San Paolo di Prato, ndr) sicuramente non sarà una gara facile. Noi dobbiamo riprenderci dalla brutta batosta dello scorso week-end e abbiamo bisogno di riscatto! Ho molta fiducia nelle mie compagne, mi auguro di vedere una partita bella e combattuta. A mio avviso dobbiamo ancora dimostrare quanto valiamo. Speriamo di poterlo fare contro Agliana.

Una domenica… bestiale? Non facciamoci colpire dall’Ariete

Una domenica sotto il segno del Volley Aglianese? Quello che sperano tutti in casa neroverde. Domenica prossima 21 febbraio, dalle ore 18 al palazzetto San Paolo di Prato, derby tra Ariete Prato Volley Project e Volley Aglianese per la seconda giornata di andata del campionato femminile regionale di serie C.

Aglianese reduce dal bel successo con il Blu Volley Quarrata, Ariete costretto in settimana a leccarsi le ferite dopo la sconfitta contro il Viva Volley Prato. Coach Federico Guidi recupera Miriam Fasola e tesse le lodi delle rivali. “L’Ariete ha perso malamente contro il Viva Volley Prato, ma non facciamoci ingannare. Dispone di 4, 5 elementi esperti e un paio di giovani interessanti. Dovremo fare attenzione”.

Poi il tecnico neroverde osserva. “Fisicamente l’Ariete ha qualcosa in più di noi, tecnicamente sta cercando i giusti equilibri, come del resto tutte le squadre del girone. Bisognerà avere un approccio tecnico adeguato a rispondere alle loro caratteristiche“.

Infine passa in rassegna le pallavoliste avversarie. “Nelle loro fila troviamo l’ex Blu Volley Matilde Bartolini, palleggiatrice di grande valore, che cercheremo di mettere in difficoltà con un po’ di tattica altrimenti saranno dolori. Un’altra atleta di spessore è l’ex Aglianese Irene Morotti, centrale. Ma sono validissime pure l’altra centrale Legnini, l’opposta Sborigi, il libero Ermini, le giovani Scarpelli e Fanelli, schiacciatrici. E la panchina è giovanissima, ricca di talenti“.

In sostanza, sarebbe stata una partita tutta da vedere. Bisognerà, per ora, accontentarsi della diretta Facebook. In bocca al lupo, ragazze!