Lo sport, questo sconosciuto… non essenziale (per qualcuno)

Pubblichiamo integralmente lo scrittro del nostro direttore tecnico Luca Lazzarini: è di ieri, ma rispecchia quello che pensiamo dello sport, sullo sport, sulle ultime novità…

In attesa del nuovo Dpcm.
In questo periodo è facile deprimersi, è facile pensare negativo. Questo Covid ci ha stravolto la vita, ci ha reso ancor più fragili e ci ha levato tante certezze. Nonostante a marzo, durante il lockdown, tutti dicessero che quello che stava succedendo, ci doveva far riflettere. Appena riaperto tutto, la gente non ha più riflettuto su niente ed è tornato a prevalere il nostro ego e il nostro pensare a noi stessi.
Ora che probabilmente richiuderanno tutti gli sport, voglio fare alcune riflessioni.
La prima è individualista, visto che per me e la mia famiglia allenare è un lavoro, come faccio ad andare avanti, a pagare il mutuo, ecc.
Ma questo è un pensiero personale, che coinvolge anche migliaia di persone e che forse sarebbe giunto il momento di tutelare con leggi adeguate.
Ma in questo momento la cosa che mi fa veramente male è la delusione che daremo a milioni di bambini e ragazzi, facendo rinunciare loro al proprio sport.
Solo noi allenatori sappiamo quanta fatica abbiamo fatto, durante la chiusura primaverile, a mantenere contatti con le nostre atlete.
Allenamenti su Zoom, messaggi di gruppo, messaggi e chiamate individuali. Inventarsi fanta allenamenti, inventarsi giochi. E poi finalmente a giugno e luglio tornare ad allenarsi nei giardini, che aveva anche un sapore antico e romantico.
A settembre l’emozione di rientrare in palestra, anche con nuovi compagni di viaggio, mascherina, guanti, gel, sanificazione. Ma la gioia di rivedere ragazzi felici ed emozionati di poter tornare a sognare.
Adesso, forse, dobbiamo ridare loro quella brutta notizia. Tutti ci si potrebbe arrendere davanti a qualcosa più grande di noi.
Per quello che posso, io non mi arrenderò e cercherò di fare lo stesso il mio lavoro a distanza, ma questo penso sia il dovere di tutti gli adulti. Di superare questo brutto momento con la prospettiva di ritornare a poter fare lo sport che tutti noi amiamo.
DIFENDIAMO LA NOSTRA PASSIONE!!
“.

… nel 144 di “Sunlight Players News” pure un simpatico…

Preparatevi a leggere attentamente. Nel numero 144 del nostro giornale, in uscita nella giornata di domani (la redazione è al lavoro, ma, come noterete, trattasi di un lavorone), troverete anche una simpatica iniziativa. Ci sarà da… (e che sveliamo la sorpresa!?)

Greta Giusti all’opera. Presenteremo il nostro libero con una bella intervista. Tutto questo nel numero 144 di “Sunlight Players News”

Il numero 144 si fa desiderare…

Come tutte le belle donne, il numero 144 di “Sunlight Players News“, che tra l’altro parlerà di donne belle e brave, si fa attendere, desiderare… Sarebbe dovuto uscire quest’oggi, lo farà tra domani e lunedì. Intanto la redazione del giornale è al lavoro: “stiamo lavorando per voi“, come il vecchio slogan della società Autostrade. L’occasione ci è propizia, intanto, per augurarvi buona domenica.

Sabato 17 in uscita il nuovo numero di “Sunlight Players News”

Tutti in attesa di… leggerCI. Di leggere di noi, dell’attività delle nostre squadre nella fase di avvio di un’altra stagione difficile, caratterizzata dall’emergenza sanitaria. “Sunlight Players News” sarà pubblicato sul nostro sito sabato 17 ottobre, con le ultime da casa neroverde e l’intervista (e le foto) al nuovo splendido libero, Greta Giusti.

Nel frattempo, buona settimana a tutti.

Successo dell’Open Day neroverde: tanti bambini, tanto divertimento alla “Sestini”

Un’altra iniziativa di successo per il Volley Aglianese. Ha riscosso consensi, infatti, l’Open Day alla palestra Sestini, come sottolinea Luca Lazzarini, direttore tecnico del club neroverde.

Siamo soddisfatti per la notevole partecipazione di bambini, una venticinquina, tra i quali un paio di maschi. Tutti hanno giocato e si sono divertiti. Alla fine è stata offerta una bella merenda a tutti i partecipanti“.