Signori, in carrozza: si parte! Stasera alle 20 alla palestra Sestini…

Signori, in carrozza: si parte! Stasera, alle 20 alla palestra Sestini di Agliana, la prima squadra neroverde si radunerà agli ordini dei tecnici Federico Guidi – capo coach – e Marzio Luchetti, prezioso assistent coach: inizierà subito la preparazione precampionato.

Personalmente non ho mai avuto dubbi sulla volontà di rimanere ad Agliana. Con la società non c’è stato neanche bisogno di sedersi attorno a un tavolino, la volontà di proseguire è stata reciproca e forte. Credo molto nel potenziale della squadra e, nonostante un tendente ringiovanimento, spero che si possa fare meglio dello scorso anno. Anche se molto dipenderà dalla competitività del girone“, così parlò Guidi in tempi non sospetti.

Ci tengo a ringraziare due ottime atlete, ma soprattutto grandi Persone (la P maiuscola non è un errore, ndr) come Giulia Borgi e Giulia Barcaioli per quello che hanno sempre dato a questa squadra e a questa società. Nella passata stagione hanno mostrato grande disponibilità nel darci una mano quando ce n’è stato bisogno. Fanno e faranno sempre parte di questa squadra, indipendentemente dal loro apporto come giocatori. Aspetto il ritorno di Ilaria Mungai, altra atleta importante: mi spiace di non averla avuta a pieno regime l’annata passata“, la chiosa dell’allenatore d’origine fiorentina, ma di residenza pratese.

E adesso… via, si alzi il sipario sulla stagione 2019/20.

Federico Guidi 3

In attesa di Mungai, un grazie a Barcaioli e Borgi

Della rosa-giocatrici neroverde fa parte anche Ilaria Mungai: da tempo seriamente infortunata, tutti l’aspettano. “Sfortunatissima, mi spiace non averla potuta avere a pieno regime nella scorsa stagione – fa sapere il tecnico Federico Guidi -. Speriamo che possa presto riprendersi e rientrare“.

Lo stesso trainer ne approfitta per rivolgere un paio di ringraziamenti. “Due grazie sentiti: a Giulia Barcaioli e Giulia Borgi per il supporto datoci. Sono state importanti: non le dimenticheremo“.

Ilaria Mungai 2019Giulia BarcaioliGiulia Borgi

Pagli & Velli, le due belle novità

Dal settore giovanile neroverde sono salite in prima squadra Francesca Pagli, centrale classe 2002, ed Erika Velli, opposta del 2001: due splendidi volti nuovi.

Nata come centrale appunto, Pagli ha deciso, assieme ad allenatore e direzione tecnica, di cimentarsi come schiacciatrice, ruolo già ricoperto in alcune gare della passata stagione. “Dalla prossima annata mi aspetto di crescere tecnicamente in una squadra a cui sono orgogliosa di appartenere – afferma -. Sono ansiosa di iniziare la nuova stagione, di divertirmi e impegnarmi“.

Approdare in prima squadra è sempre stato un grande obiettivo. Ora che ci sono riuscita per me è una vera e propria soddisfazione – osserva Velli -. Mi aspetta un’annata dura e difficile che affronterò con tanta volontà e tanto impegno“.

Francesca PagliFrancesca Pagli 2Erika Velli 1Erika Velli 2

Un opposto di belle prospettive: Alessandra Frashri

Resta alla prima squadra neroverde anche Alessandra Frashri, classe 1999, ad Agliana da 6 stagioni. Protagonista nella seconda parte della passata stagione, Alessandra farà parte della batteria degli opposti.

Ho deciso di rimanere perché è un bel gruppo, nel quale ci sosteniamo tutte a vicenda – sostiene -. Dalla prossima annata, 2019/20, mi aspetto sicuramente una grande crescita sia personale che di squadra: speriamo davvero di toglierci qualche soddisfazione“.

Noi glielo auguriamo di cuore.

Alessandra Frashri.jpg

IMG_4041
Sotto rete

IMG_8391

Gaia Romagnani, cuore neroverde

Pratese di nascita e residenza, è ormai aglianese di adozione. Gaia Romagnani, regista classe ’96, è al secondo anno della sua seconda esperienza in neroverde: al Volley Aglianese si è trovata alla grande, tanto da considerarsi ed essere considerata un cuore neroverde.

“Una volta finita la stagione, il pensiero di cosa avrei fatto l’anno dopo e dove, in realtà non mi è passato minimamente per la testa, perché per me era quasi scontato rimanere a Agliana, nella squadra e nella società che sento veramente ‘mie’, sebbene non sia un’aglianese di nascita. Ho deciso di rimanere qui perché so di poter dare anche tanto di me, pallavolisticamente parlando, e questa squadra e questo allenatore costituiscono la realtà giusta per spronarmi e permettermi di fare sempre meglio. La prossima annata agonistica, penso anzi sono convinta, che sia quella giusta per la nostra rivalsa, per riscattarci dall’obiettivo mancato dei playoff (che ancora brucia) e per far vedere che quando vogliamo, non ci ferma nessuno”.

1 AGaia RomagnaniGaia Romagnani